Guida del franchising

Leggi e contratti

Cosa si intende per “informazione precontrattuale“?


Secondo i principi generali di diritto civile spetta alle parti stipulanti informarsi sui vantaggi e sugli svantaggi dei contratto, prima di firmare il contratto stesso.

In deroga a questo  principio la bibliografia e la giurisdizione concordano sul fatto che il franchisor deve adempiere alcuni obblighi di informazione prima della stipulazione del contratto. Il motivo per queste richieste rigorose sta soprattutto nel dislivello conoscitivo tra le parti stipulanti e nei notevoli investimenti iniziali da parte del franchisee.

Nel quadro degli obblighi di informazione precontrattuale c’è da distinguere tra informazione “scorretta” e informazione “omessa” da parte del franchisor. Non è necessaria una regolamentazione specifica affinché il franchisor risponda di spiegazioni errate prima della stipulazione del contratto. Porta invece spesso a controversie la domanda, quali informazioni possano essere dati  spontaneamente dal franchisor prima di stipulare il contratto.

In linea di massima il contratto di franchising deve basarsi su un concetto di marketing chiaro, conclusivo e comprensibile, che nasce dal collaudo da parte del franchisor e dalla esperienze ricavate. Solamente se l’informazione precontrattuale corrisponda a questi principi, si può presupporre che alla stipulazione del contratto di franchising non vi siano asimmetrie di informazioni.

Secondo la giurisdizione gli obblighi di informazione del franchisor riguardano i seguenti temi:

  • Funzionamento e prospettive di successo del sistema di franchising,
  • Indicazioni sull’impiego di manodopera e di capitali necessari nella fase d’avvio fino al break-even,
  • Numeri su aziende franchising attive nel sistema
  • Natura e valore del know-how che verrá trasmesso

Questo significa in dettaglio che il franchisee deve NECESSARIAMENTE avere queste informazioni prima di concludere il contratto:

  • Indicazioni adeguate sulle aspettative del fatturato e del rendimento, inclusa la comunicazione della base si calcolo
  • Indicazioni adeguate su eventuali franchisee falliti (la cosiddetta “quota-flop”)
  • Numero delle aziende franchising esistenti
  • Indicazioni adeguate sui costi medi o tipici del franchising-outlet
  • Indicazioni adeguate sull’ammontare delle tasse
  • Indicazioni adeguate sull’ imposizione sul mercato del marchio
  • Indicazioni adeguate sulla situazione di mercato e della concorrenza e sull’analisi di posizione
  • Indicazioni adeguate sui vantaggi degli acquisti e/o sulla fornitura del sistema di franchising attraverso fornitori esclusivi
  • Indicazioni adeguate sul capitale proprio previsto o medio
  • Informazioni adeguate sulle prospettive di successo della concezione di marketing
  • Cifre adeguate su paragonabili outlet del sistema e sulla quota di fluttuazione del sistema di franchising
  • Indicazioni adeguate sui diritti commerciali di marchio del franchisor
  • Indicazioni adeguate sulla formazione del franchisee
  • Indicazioni adeguate sulle cifre attuali dei 3 migliori franchisee
  • Indicazioni adeguate su altre vie di distribuzione dei prodotti del sistema di franchising
  • Mediazione dell’esperienza fatta nelle aziende del sistema o nelle filiali pilota
  • Indicazioni sul capitale necessario oltre alla fee d’ingresso considerando tutte le spese e considerando il periodo delle perdite iniziali nella fase d’avvio, per poter valutare realisticamente le possibilità di guadagno

(Fonte: Lista del Dr. Eckhard Flohr nel TAG DES MITTELSTANDES 2006)

Le informazioni dovrebbero essere trasmesse al franchisee almeno 10 giorni prima della stipulazione del contratto per permettergli un esame adeguato.

Dato che il franchisee viene considerato un imprenditore, l’informazione precontrattuale non gli garantisce nessuna redditività. Ha solamente diritto ad essere informato adeguatamente per poi poter fare dei calcoli della redditività della sua azienda di franchising.

Se il franchisor non adempie gli obblighi precontrattuali, il franchisee può far valere diversi diritti. Ha la possibilità di impugnare il contratto di franchising per dolo, il che porterebbe alla liquidazione del contratto stesso. Oltre ad impugnare il contratto, può chiedere al franchisor il risarcimento danni.

« Tutti i temi sulla guida all´affiliazione

« Tutti gli articoli sul tema "Leggi e contratti"

Cerca il Marchio

Affiliazione - Catalogo
Franchising Automobile
Franchising d'Alimentari
Franchising del Tempo Libero e dei Viaggi
Franchising di Bellezza, Salute e Sport
Franchising di Burotica, Informatica e Telefonia
Franchising di Mobili e Decorazione
Franchising di Moda e Abbigliamento
Franchising di Servizi alla Persona
Franchising di Servizi alle Imprese
Franchising di Servizi per la Casa e per l'Edilizia
Franchising Hotel e Ristorazione
Franchising Vari